Un mondo che cambia …in meglio!

Per quanto il nostro settore sia caotico, imprevedibile, sfizioso, ogni tanto abbiamo delle belle soddisfazioni! Essendo fortemente immersi nel mondo social ormai dal 2007, abbiamo sempre tenuto un’occhio ben aperto sugli Stati Uniti. Non perché siano più bravi, più belli o più interessanti, ma semplicemente perché il loro mondo social è più evoluto, se paragonato al nostro.

Inizialmente pensavamo che nel giro di qualche mese/anno anche qui da noi si sarebbe seguita la strada intrapresa sia dalle aziende americane che dagli utenti. Ed abbiamo constatato che, piano piano piano, è vero. Negli ultimi 8 anni c’è stato un forte cambiamento nell’approccio agli strumenti social, e con qualche localizzazione geografico-culturale degli strumenti abbiamo più o meno seguito i mercati/paesi più avanti di noi nell’adoperare questi strumenti.

Ma nel 2015 stiamo osservando un altro fenomeno interessante. In molti paesi, tra cui anche l’Italia, gli utenti hanno fatto passi avanti giganteschi nell’utilizzo dei strumenti social. E non solo per il fatto di adoperarli, ma adoperandoli in maniera sempre più sensata e intelligente.

Ecco come potrebbe essere raccontata l’evoluzione di un utente italiano su TripAdvisor …

  • 2008 “Trip-cosa?”
  • 2009 “Mah!”
  • 2010 “Mi posso lamentare? In pubblico? Spettacolare”
  • 2011 “Posso dire quello che voglio? Che bello! C’è quel ristorante all’angolo con quel proprietario che mi sta sulle scatole… ora lo sistemo io”
  • 2012 “Quasi quasi leggo quello che dicono gli altri…”
  • 2013 “In effetti ci sono cose interessanti qua… e pure utili… e posso anche tradurre da altre lingue!”
  • 2014 “Sono stato proprio bene presso quella struttura, e mi va di raccontarlo”
  • 2015 “Bello strumento. Imparo dalla comunità e do alla comunità, con garbo ed educazione. Leggo quello che raccontano gli altri sapendo benissimo che si tratta di una loro opinione soggettiva e non di una verità assoluta. E Yelp? Che cos’è?”

tripadvisor

 

Ho semplificato un po’, ma nemmeno più di tanto. L’evoluzione degli utenti negli ultimi 8 anni è stato davvero impressionante.

Si. “L’evoluzione degli utenti”.  Ora tocca alla aziende.

 

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>