Tripadvisor fa paura?

Non c’è niente da fare: questo è proprio il tormentone dell’estate 2012! Giorno dopo giorno anche sul web vediamo nuovi articoli che parlano di quanto sia ingiusto che gli utenti abbiano il potere di scrivere quello che gli pare. Insomma, stiamo parlando di nuovo delle recensioni false su tripadvisor (e non dubitiamo, presto seguiranno le proteste contro le recensioni false di Zagat, AirB&B, Google+, Trivago, Yelp ecc – via via che anche questi mezzi cresceranno e prenderanno piede in Europa ed in Italia).

È buffo, ma se cercate articoli simili in lingua inglese, non ci sono. O meglio, esistono articoli che parlano dei problemi che le varie piattaforme social (e quindi anche tripadvisor) hanno con le recensioni false. È normale. Loro dipendono dall’affidabilità percepita del mezzo per poter guadagnarsi il pane quotidiano. Ma non si trovano gruppi/associazioni che si riuniscono per contestare il concetto che sta alla base di Tripadvisor (e tutti gli altri) – la conversazione universale.

Se ci pensate bene anche nella vita di tutti i giorni ciascuno di noi racconta un sacco di cose sensate e interessanti e un sacco di… Insomma sta a chi ascolta interpretare e giudicare quello che diciamo.

Come evidenziato in questo articolo, su Italia a Tavola, la paura della libertà degli utenti è tanta. Ne abbiamo già parlato ampiamente sul nostro blog.

Come Lorenzo ha evidenziato anche in una risposta al post riportato su Italia a Tavola i proprietari non devono necessariamente soffrire in silenzio.

Addirittura AirB&B introduce un nuovo concetto: la recensione del proprietario verso l’ospite! Vedremo se nasceranno pure le obiezioni degli utenti che finiranno nella “lista nera” dei proprietari delle strutture. Stay tuned!

 

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>