L’esperienza virtuale di uno stagista

Ciao a tutti, sono Gabriele, uno stagista che ha lavorato con exout 3 settimane per scuolalavoro, con la modalità d19885_10200409509306823_490891492_nel telelavoro. Sono l’unico della mia classe che ha fatto questo tipo di esperienza e all’inizio ero un po perplesso, però già dopo pochi giorni mi sono abituato a questo lavoro virtuale e posso valutare come positive queste settimane. Ci sono dei notevoli vantaggi a lavorare con quasta modalità, sicuramente l’orario che è molto flessibile lavorando da casa e il risparmio di tempo ed energie portato dal non doversi recare al posto di lavoro, che rendono l’attività meno pesante e più comoda, inoltre per uno studente di informatica come me, dover lavorare tramite un computer, porta a fare per forza cose idonee al mio tipo di formazione, mentre ragazzi che vanno in un negozio o magari in un comune, possono finire a fare fotocopie o altre cose non molto utili. Guardando i lati negativi invece il grosso limite è certamente quello di non avere un gran contatto diretto con i colleghi, anche se sinceramente mi aspettavo un distacco più grande di quello che alla fine c’è stato effettivamente. Per quanto riguarda l’exout mi sono trovato bene con tutti e non posso far altro che dire ai prossimi ragazzi che faranno questa esperienza di stare tranquilli perché sicuramente anche per loro sarà un vissuto positivo.

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>