I fantastici 5 consigli da NON seguire sui Social Media

Il web ormai pullula di post di esperti di social media. Tutti pronti a sciorinare dati, grafici, tabelle, infografiche e ogni ben di Dio per dimostrare l’assoluta infallibilità delle loro teorie e dei loro consigli per raggiungere, con velocità ed efficacia matematica, il successo del vostro brand grazie al social media marketing

Non è così. La ricetta magica tanto millantata non esiste. Sul web troverai tutto e il suo contrario.

Ecco qualche esempio:

  • non postare su facebook più di un contenuto al giorno o i tuoi fans si annoieranno
  • posta su facebook più di un contenuto al giorno o i tuoi fans si annoieranno
  • le foto sono i contenuti che si condividono con più facilità
  • i video sono i contenuti che si condividono con più facilità
  • posta nel weekend perché i tuoi competitors non lo fanno
  • non postare nel weekend tanto non legge nessuno

Ce n’è abbastanza da farsi venire il mal di mare. Anche noi abbiamo le nostre teorie a riguardo, e questi sono i consigli che dovreste guardarvi bene dal seguire:

  1. Postare contenuti su facebook tutti i giorni. Oppure no. Un bel dilemma. Non c’è un consiglio “giusto”, tutto dipende da cosa rappresenta il tuo brand, qual è il tuo pubblico e come e quanto ti segue. Meglio dosare, ad esempio schedulando i contenuti che hanno un senso ed evitando di scrivere tanto per scrivere
  2. Non pagare i social media, la pubblicità è morta. Vero, ma fino ad un certo punto. Quello che premia il tuo brand non è pagare lo spazio pubblicitario ma il valore che esso riveste. Nessuno compra per la pubblicità, ma per bisogno, sia esso reale o fittizio. I social media sono gratuiti come fruizione, ma il tempo e le energie che la loro gestione richiede hanno un costo.
  3. L’automazione è la tragedia dei social media. Dipende. Dobbiamo sempre rammentare che siamo persone che scrivono per persone che leggono. La tecnologia per diffondere questo dialogo è un mero strumento che facilita il passaggio. Non ne è certo il fine.
  4. Tutti i messaggi devono avere una call to action. Ciò non implica il supplicare amici e parenti di mettere Mi piace alla nostra pagina e ad ogni nostro singolo post. Se il contenuto e la forma sono avvincenti, gli apprezzamenti e l’interazione verranno da soli.
  5. Posta ad un’ora specifica. Niente di più sbagliato. Non servono tabelle e grafici per capire che per trovare il momento giusto, l’unica cosa da fare è provare provare provare provare provare… A volte s’impara anche dagli errori. Puoi sempre trovare qualche nottambulo su facebook che non avresti mai raggiunto in altre ore o addirittura qualcuno con un fuso orario diverso. Provare per credere.

In conclusione non lasciarti abbindolare dalle ricette facili che promettono risultati immediati. Funziona un po’ come per le diete. Ognuno deve trovare quella realizzata su misura. In questo caso a misura del tuo brand, del tuo target e delle tue intuizioni.

 

 

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>