Di formazione ed altre cosucce

Spesso si ritiene che sia semplice sedersi dietro un pc e buttare giù contenuti per un sito, un blog; elaborare una strategia comunicativa, fissare degli obiettivi e lavorare a dei focus. Semplice, certo: basta affidarsi al cuggino che sa andare su internet e il disastro è servito.

Per fortuna pare che le aziende italiane si stiano svegliando, da questo sonno della ragione, ed inizino ad affidare la propria presenza online a professionisti che la gestiscano personalmente o comprenano l’utilità d’investire per formare il proprio personale interno.

Il mondo della formazione mi affascina da sempre. Più o meno dalla mia vita precedente, in cui strizzavo giovani meningi come docente di scuola superiore.

E la passione per l’aula mi è non solo rimasta attaccata, ma è addirittura aumentata (merito della maturità?). Per insegnare ci vuole passione per la materia, oltre che per il ruolo; competenza (pare banale, ma spesso non è così scontato); empatia, nozioni di team leadership e tanta voglia di mettersi in gioco.

Perché sapere tutto (e anche di più) non basta. L’aula è comunque un’esperienza sempre nuova e sempre diversa. Cambiano gli iscritti, le esigenze e persino le aspettative. Ogni volta che apro la porta di un’aula so come entro, ma ignoro come ne uscirò.

Solo una cosa è certa: ne esco sempre più determinata e arricchita. La formazione non è mai a senso unico, se si vuole essere davvero efficaci – è un flusso, uno scambio. Bisogna condurre la danza senza mai perdere di vista la coreografia, ma avere la capacità di abbandonarsi al ritmo e alla melodia.

E la buona riuscita della formazione è garantita. Alla fine dei corsi sono tutti più bravi di me.

Beh. Quasi.

formazione social media

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>